• 593 Views
  • |
Proteggere i cani dal freddo: ecco come!

Come gli essere umani, anche i nostri amici a 4 zampe soffrono gli sbalzi di temperatura soprattutto nella stagione invernale, vediamo quindi come proteggere i cani dal freddo.

Le basse temperature possono creare molto disagio nei cani che addirittura arrivano a manifestare tremori.

  • Cani che stanno benissimo al freddo: Alaskan Malamute, Husky Siberiano e Chow Chow.
  • Cani che non stanno bene in inverno: i Dobermann, cani di piccola taglia, a pelo raso o senza pelo, e i levrieri. Ogni cane rasato o troppo tosato rientra in questa categoria, perché il folto mantello invernale è l’isolante dei cani.

La cuccia

È buona norma aggiungere una coperta alla cuccetta e per i cani che vivono in giardino, bisognerà apportare delle modifiche alla cuccia per tenerla ben isolata dal freddo. L’aggiunta di una porta in plastica flessibile da fissare all’entrata del canile per mantenere la temperatura interna e ridurre le infiltrazioni di aria.

Cambiare spesso le coperte aggiunte per il periodo invernale: i cani entrano nella cuccia sporchi e talvolta anche bagnati, così quella che dovrebbe essere una coperta per tenerli al caldo potrebbe trasformarsi in un pozzo di umidità e acqua.

proteggere i cani

Cucce da esterno.

Il pelo

È importante prendersi cura al meglio del cane, usando un pettine per togliere i nodi e spazzolando bene la pelliccia, anche durante l’inverno, perché i peli infeltriti sono protezioni meno efficienti contro neve e pioggia e non isolano altrettanto bene. Pettinare e curare il manto del tuo cane può anche alleviare i problemi di forfora in caso di inverni secchi.

Igiene e toelettatura.

Cappottini

cani che manifestano disagio con tremori devono essere coperti con un cappottino sopratutto quando li si porta a spasso. Fai passeggiate più brevi quando fa molto freddo.

proteggere i cani

Abbigliamento per cani. 

[Leggi anche: L’importanza degli antiparassitari per cani e gatti]

Segui anche la nostra rubrica su Facebook: Pet Care Inverno

 

 

Fonte

IdeeGreen

WikiHow

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *